Altri tre mesi per i lavori già avviati nelle “villette” con superbonus del 110%

Slitta al 31 dicembre il termine entro cui si potranno sostenere le spese per gli interventi su edifici unifamiliari per poter beneficiare dell’agevolazione

E’ prorogato al 31 dicembre 2023 il termine entro cui potranno essere sostenute le spese per gli interventi sugli edifici unifamiliari (c.d. villette) per poter beneficiare del superbonus con aliquota del 110%.

In seguito alla proroga contenuta nel DL “Omnibus”, il secondo periodo del comma 8-bis dell’art. 119 del DL 34/2020 stabilisce che “Per gli interventi effettuati su unità immobiliari dalle persone fisiche di cui al comma 9, lettera b), la detrazione del 110 per cento spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a condizione che alla data del 30 settembre 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30 per cento dell’intervento complessivo, nel cui computo possono essere compresi anche i lavori non agevolati ai sensi del presente articolo.”

Il superbonus nella misura del 110%, quindi, si continua ad applicare sulle spese sostenute fino al 31 dicembre 2023, con riguardo agli interventi effettuati da persone fisiche su edifici unifamiliari (o anche su unità immobiliari “indipendenti e autonome” site in edifici plurifamiliari) che alla data del 30 settembre 2022 risultassero effettuati per almeno il 30% dell’intervento complessivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *