03
gen
Plusvalenze immobiliari cresce l'imposta sostitutiva

Blog - Immobili

immobili

Plusvalenze immobiliari cresce l'imposta sostitutiva

La legge di Bilancio 2020 ha incrementato dal 20 al 26 per cento l'imposta sostitutiva dell'imposta sul reddito applicabile alle plusvalenze realizzate in caso di cessioni a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni, prevista dal comma 496 della legge n. 266 del 2005 (legge finanziaria 2006). L'imposta si applica all'atto della cessione e su richiesta della parte venditrice resa al notaio, in deroga alla disciplina di cui all'articolo 67, comma 1, lettera b), del TUIR.

L’incremento dell’imposta sostitutiva riguarda anche le plusvalenze realizzate con le cessioni di aree non suscettibili di utilizzazione edificatoria e non, invece, le aree edificabili che non possono essere assoggettate al criterio di tassazione sostitutiva in esame.

Info

Per avere maggiori informazioni clicca il bottone sottostante.
×
Per maggiori informazioni compila la sezione sottostante.

Archivio Blog

30.12.19
28.12.19