Nuova Rottamazione dei ruoli

In Evidenza

Nuova Rottamazione dei ruoli


Nuova Rottamazione dei ruoli

Rottamazione dei ruoli bis

L’ambito di applicazione della definizione agevolata è esteso ai carichi affidati all’Agente della riscossione dall’1.1 al 30.9.2017 (in precedenza dal 2000 al 2016). Il contribuente deve presentare apposita istanza entro il 15.5.2018, tramite modello già disponibile sul sito internet dell’Agente della Riscossione.

Il pagamento delle somme dovute può essere effettuato in un massimo di 5 rate di pari importo alle seguenti scadenze.

  • 2018: 31 luglio, 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre
  • 2019: 28 Febbraio

L’Agente della Riscossione:

• entro il 31.3.2018 avvisa il debitore con posta ordinaria dei carichi affidati dall’1.1 al 30.9.2017 per i quali al 30.9.2017 risulta non ancora notificata la cartella di pagamento;

• entro il 30.6.2018 comunica al debitore l’importo delle somme dovute ai fini della definizione e le date di versamento;

• a seguito della presentazione dell’istanza e fino alla scadenza della prima / unica rata delle somme dovute per la definizione, “è sospeso il pagamento dei versamenti rateali, scadenti in data successiva alla stessa presentazione e relativi a precedenti dilazioni in essere alla medesima data”;

• la definizione è ammessa a prescindere dal fatto che siano effettuati i versamenti relativi ai piani rateali in essere.

Ammissione alla definizione agevolata

E’ ora prevista la possibilità di accedere alla definizione agevolata ai soggetti esclusi dalla definizione in quanto non hanno provveduto ad effettuare tutti i versamenti scadenti nel periodo 1.10 – 31.12.2016:

Tali soggetti devono:

  • Entro il 31.12.2017 presentare istanza di adesione utilizzando l’apposito modello;
  • Entro il 31.5.2018 versare, in un’unica soluzione, le rate scadute e non pagate;
  • Siano pagate in un massimo di 3 rate (con scadenza settembre, ottobre e novembre 2018) le somme dovute.

Inoltre:

  • l’Agente della riscossione comunica al debitore:
    • entro il 31.3.2018 l’importo delle rate scadute e non pagate;
    • entro il 31.7.2018 quanto dovuto ai fini della definizione, le relative rate e la data di scadenza di ciascuna di esse.

Differimento delle scadenze

Relativamente alla definizione agevolata delle somme iscritte a ruolo dal 2000 al 2016, di cui alla precedente rottamazione, è previsto che i termini di pagamento delle rate in scadenza nei mesi di luglio e settembre 2017 sono fissati al 30.11.2017. Pertanto, in caso di mancato pagamento delle rate entro le predette scadenze, non si determina l’inefficacia della definizione purché il relativo versamento sia effettuato entro il 30.11.2017.


Scarica pdf
Cerca
cerca in In Evidenza